us traders Drew Angerer/Getty Images

Corsi azionari in calo e outlook per l’economia americana

CAMBRIDGE – L’indice azionario Standard and Poor’s 500 ha registrato forti fluttuazioni durante il 2018 ma è ritornato quasi allo stesso livello dell’inizio dell’anno. L’assenza di un netto calo per l’anno riflette la combinazione tra gli utili societari in aumento e il rapporto prezzo/utili (P/E) in calo del 12%. E la flessione di questo coefficiente è indice della probabile evoluzione dei prezzi azionari nei prossimi anni.

Il coefficiente P/E ora è 40% più alto della media storica. L’aumento rispecchia i tassi di interesse ultra-bassi in vigore da quando la Federal Reserve americana ha tagliato il tasso di interesse dei fondi federali portandolo quasi a zero nel 2008. Tuttavia, a fronte di un aumento dei tassi di interesse a lungo termine i corsi azionari saranno meno allettanti agli occhi degli investitori e subiranno una flessione.

Un segnale chiave di questa tendenza è che il rendimento dei titoli del Tesoro decennali è raddoppiato negli ultimi due anni. Essendo però di poco sopra il 3%, risulta ancora appena al di sopra del tasso di inflazione, che ha segnato una media del 2,9% negli ultimi 12 mesi. A spingere costantemente al rialzo il tasso di interesse a lungo termine saranno tre forze.

To continue reading, register now.

As a registered user, you can enjoy more PS content every month – for free.

Register

or

Subscribe now for unlimited access to everything PS has to offer.

https://prosyn.org/uF1Xo6Uit